Danza di Carattere

Spazio Trad!

Danza di Carattere

Ioulia Sofina

Un viaggio straordinario all’Est verso il sole sorgente oltre le sponde del Danubio si attinge dai colori della cultura millenaria dei popoli delle terre Slave. Il fascino delle danze popolari che affondano le proprie radici nelle tradizioni pagane porta alla scoperta dei balli, delle melodie, dei costumi e delle usanze di diversi paesi dell’Est europeo (Ucraina, Moldova, Bielorussia, Russia etc.) e oltre.
Danzare insieme regale le emozioni uniche e aiuta ai nostri figli crescere in armonia ed amicizia e nel profondo rispetto per la propria cultura e per quella degli altri popoli.

Il corso si terra da maestra e coreografa russa Ioulia Sofina.
Programma del corso ogni martedì.
Bambini da 8 a 12 anni Dalle ore 17:30 alle 19:00
Adolescenti dalle ore 19:00 alle ore 20:30

Il mio punto di partenza è la musica, assolutamente. È proprio lei che fa venire l’idea, la visione dei movimenti, luci e costumi– Ioulia Sofina Insegnante di Danza

CURIOSITÀ’ SULLA DANZA DI CARATTERE

Com'è nata la danza di carattere?

Per tutto diciannovesimo secolo il repertorio ballettistico era ricco delle danses de caractère, c’erano  interpreti specializzati in queste danze che stupirono il bubblico con la loro bravura, questo per molto tempo, anche se non esisteva ancora una particolare preparazione dei ballerini per le danze di carattere. Nel 1883 Alfred Bekefy, ballerino già affermato e con considerevole esperienza artistica, viene invitato nella Compagnia Imperiale di San-Pietroburgo dove incontra giovane danzatore Shiryaev. Insieme giungono alla conclusione della necessità di una preparazione apposita e assai particolare per i ballerini-interpreti delle danze di carattere.

Lo studio

Il programma di studio della tecnica di carattere è graduale, l’elaborazione del suo metodo d’insegnamento, la struttura e la sequenza degli esercizi nella lezione, la presenza negli spettacoli del repertorio classico di danze ispirate al folclore, la terminologia in francese, la codificazione precisa dei movimenti, la classificazione delle posizioni particolari, la compatibilità con la tecnica classica, la necessità del suo apprendimento per una formazione complessiva (tecnica ed artistica) di alto livello professionale dei ballerini,  portarono a considerare la tecnica in questione come la tecnica accademica di carattere. I coreografi e i ballerini, arricchendo la danza di carattere con  movimenti della tecnica classica, continuano a creare un rapporto osmotico tra questi due mondi dell’arte coreutica.

Ioulia Sofina
Inizia a studiare danza nell’Istituto Professionale “Scuola Coreografica Statale della Repubblica Komi”, all’epoca succursale dell’Accademia di Leningrado. Si diploma come ballerina professionista superando l’esame tecnico ed artistico previsto dal Ministero dell’Istruzione Professionale Specifica (scuola Vaganova) ottiene, in più, nel 1990, il secondo diploma specifico (con il massimo dei voti) dal Liceo della Cultura come insegnante delle discipline coreutiche. Studia seriamente la musica (pianoforte) e l’arte del disegno. Si interessa alla storia del costume scenico e all’arte della scenografia. Si perfeziona presso l’Università Statale degli Studi della Cultura e delle Arti di San-Pietroburgo (cattedra della danza diretta dal professore sig. Boris Bregvadze) con i docenti Seriognikova, Zviaghin, Vagabov, BregvedzeNel 1995 si laurea con il titolo “Coreografa e maestra di ballo (maitre du ballet)”, con il quale conferma il suo diritto di insegnare la danza accademica a livello professionale, e che le permette di praticare la formazione didattica a livello professionale rivolta ai maestri di danza e svolgere l’attività nei teatri lirici. Dal mese di Marzo 2012 è Professore ospite in qualità di Docente Coreografo presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, Istituto di Alta Cultura, dove tiene i corsi biennali di metodologia e didattica della danza di carattere ed i corsi triennali di tecnica. Dal 2013 è Membro del Consiglio Internazionale della Danza CID, ente sotto il patrocinio dell’ UNESCO,con la qualifica di professionista leader a livello internazionale.